La cremazione è la pratica di ridurre, tramite il fuoco, una salma nei suoi elementi base. Contrariamente a quanto si possa pensare la cremazione non riduce il cadavere in cenere ma i resti di tale pratica sono frammenti ossei friabili che, in un secondo momento, vengono sminuzzati fino a formare una cenere che poi, a seconda degli usi, delle consuetudini o delle ultime volontà della persona defunta, vengono custodite in un'urna, sepolte, sparse, o altro.
Si tratta di una pratica molto remota. Alcune culture antiche hanno creduto che il fuoco fosse un agente di purificazione e che la cremazione servisse ad illuminare il buio passaggio dei defunti in un altro mondo, impedendo il ritorno tra i vivi.
Le ceneri, per la Chiesa cattolica, devono essere conservate nei cimiteri e non dispersi in mare o altrove in natura né conservate in casa o in giardino.
L'autorizzazione alla cremazione è concessa nel rispetto della volontà espressa dal defunto o dai suoi familiari e viene rilasciata dall'ufficiale dello stato civile del comune di decesso.
La nostra azienda si occuperà del recupero di tutti i documenti necessari per procedere con tale pratica nel pieno rispetto della normativa vigente, una volta ottenuta l'autorizzazione dal sindaco si da seguito all’organizzazione funeraria e il trasporto al forno crematorio per la cremazione. Le ceneri saranno poi raccolte in un'urna e secondo le disposizioni saranno consegnate.

Share by: